mercoledì 25 maggio 2011

COME L'ACQUA PER GLI ELEFANTI

Un film di Francis Lawrence
Con Reese Witherspoon, Robert Pattinson, Christoph Waltz, Paul Schneider, Hal Holbrook
Musiche originali di James Newton Howard
Fotografia di Rodrigo Prieto
Scenografie di Jack Fisk
Titolo originale Water for Elephants
Ratings: Kids+13, durata 121 min.
Produzione USA 2011, Distribuzione 20th Century Fox



Storia di un giovane, tratto da un romanzo di Gruen Sara, a cui la fortuna ha girato le spalle negli anni della Grande Depressione e concesso poi una crescita di vita all'interno di un circo itinerante con annessa turbolenta storia d'amore, "Come l'acqua per gli elefanti" è inaspettatamente un bel film vecchio stampo. Dopo un avvio macchinoso, che oscilla tra "Titanic" e la sfiga di "Al di là dei sogni", e la difficoltà iniziale di inquadrare Pattinson come attore, il film esplode e cresce una volta "saliti a bordo" del treno circense dei fratelli Benzini. La storia è classica: viaggio di formazione, storia d'amore proibita, lotta tra il giovane buono e il vecchio padrone del circo cattivo. Ma la vera forza del film è proprio questa: l'agilità di una sceneggiatura consapevole degli stereotipi abbinata ad una messinscena elegante e visivamente seducente; se a tutto ciò aggiungiamo una sapiente descrizione del periodo della Grande Depressione e della vita dei circhi, il gioco è fatto. Il film cattura proprio perché sembra uscire da altri tempi: un tipico e passionale film anni '40 girato oggi! E non si può restare insensibili al fascino dei tempi perduti, costumi e scenografie di grande pregio, aiutati anche da un Pattinson per la prima volta bravo, una Witherspoon perfetta e un Christop Waltz nuovo guro dei personaggi malefici. Niente di nuovo per carità, ma certamente una pellicola omaggio al passato che vi trasporterà in un altro mondo per un paio d'ore.
Alberto Luschi




Nessun commento:

Posta un commento